Lions Club Genova Ducale
   
   


Dipinto su tela
"Magia del sole"
di Elettra Spalla Pizzorno

Il motto :
Determinazione per Riuscire...

"Non è pesante, è mio fratello"


IL SESTO  ANNO 1998/1999



Presidente Gianfranco Grimaldi
Governatore Giorgio Grazzi

Past Presidente Pettinati Sergio
V. Presidente Zanetti Roberto
 Segretario Giulietti Fausto
Tesoriere Burrometo Roberto
Cerimoniere Zanetti Roberto
Censore Venturino Riccardo
Consigliere Baldizzone Manlio
 Consigliere Toso Enrico
 Consigliere Borlandi Gino
 Consigliere Bongiovanni Gianfranco
 Consigliere Lijoi Antonio 

IL SERVICE
L’Assemblea dei soci, su proposta del Presidente Grimaldi, ha deliberato, alla unanimità, di accettare la disponibilità manifestata dal socio maestro Oiko-nomoy di prestare la sua attività per realizzare una scultura che interpreti il pensiero e l’opera svolta da Mons.Giovanni Pedemonte, già socio onorario del Club, deceduto nel Marzo precedente.Così il maestro Oikonomoy, con il concorso del Club, in unione con l’Opera Giosuè Signori, ha realizzato una scultura bronzea alla quale ha dato il seguente signifi cato:"E così, nel monumento, l’uomo esce dal blocco a forma di parallelepipedo che rappresenta il monolito di culture convenzionali e di comodo, per esprimere con impeto e fi
erezza nelle parole ""non è pesante, è mio fratello"" il concetto di solidarietà verso tutti, perché in questa terra siamo tutti fratelli."Otto mesi ed un giorno dopo la deliberazione del-l’Assemblea, l’opera monumentale, nella sua maestosità, era eretta sul terreno dell’Opera Giosuè Signori, in Prà, pronta per l’inaugurazione.La cerimonia si è svolta nell’osservanza di un preciso e meticoloso protocollo, sapientemente ap-prontato dal cerimoniere Roberto Zanetti che ha guidato il gruppo di soci facenti parte del Comitato di Accoglienza.

ASSEMBLEA DI APERTURA Il 25 Settembre 1998
I soci sono stati convocati in Assemblea di apertura a Villa Spinola. Aperti i lavori, il Presidente ricorda la figura di Monsignor Giovanni Pedemonte, socio Onorario del Club, ed in Sua memoria, chiede ai presenti un minuto di raccoglimento che da tutti i presenti viene osservato in piedi.
Subito dopo il Presidente illustra il programma, descrive la composizione dei comitati, dopodichè l’Assemblea, preso atto delle comunicazioni del Presidente, sentita la lettura del bilancio preventivo, approva la relazione del Presidente ed il bilancio preventivo, così e come è stato letto.
L’Assemblea, infine, ha trattato e deciso sulle varie proposte, riguardanti le ipotesi per ricordare la memoria del socio onorario Mons. Giovanni Pedemonte.

BACINI MARMIFERI DI CARRARA L’11 Ottobre 1998
Tutti noi sappiamo che Carrara è la culla del marmo, ma soltanto con una visita guidata sul posto ci si rende conto dell’importanza che ha quella zona nei campi della scultura ed in quelli di qualsiasi opera edile.
Il Presidente Grimaldi ha ritenuto importante organizzare una visita ai bacini marmiferi ed ai luoghi dove viene lavorato il marmo, per far conoscere, sia pure superficialmente, un ambiente unico nel suo genere dove da oltre mille anni si estrae marmo di tutti i tipi: bardiglio, fior di pesco, statuario, cipollino, paonazzo ecc….
La guida ha illustrato le tecniche e gli stadi di lavorazione del marmo in un laboratorio dove maestranze specializzate lavorano e trasformano, secondo le necessità, questa materia così economicamente importante sia per la zona che per la nazione.
 Nella cava Lazzareschi si sono viste macchine sorprendenti usate per l’estrazione.Dopo il pranzo s’è visitato il Castello Malaspina all’interno del quale sono conservati sculture e cippi romani.
La gita è stata interessantissima e tutti i partecipanti si sono complimentati con Grimaldi per l’ottima idea messa in atto.

LA CANZONE NAPOLETANA Il 16 Ottobre 1998
È stata una serata indovinata ed anche bene organizzata.
Ha cantato e suonato il Maestro Mario Maglione che, è nato e vissuto a Napoli, a Margellina, dove ha iniziato a cantare fin da piccolo per i Padri Cappuccini, e ha poi partecipato, al fianco di Lina Sastri, al recital "Masaniello" che lo ha lanciato oltre confine.
 Egli ha anche partecipato a diverse e importanti trasmissioni televisive.Il Maestro Maglione era accompagnato dal Maestro Gianni Palazzo, napoletano, ma di origine argentina, che ha dato prova del suo talento, manipolando a suo piacere le corde della chitarra.
Lo spettacolo è stato preceduto da una presentazione di Andrea Bruni che, dopo un breve accenno alla tradizione napoletana, ha illustrato le più importanti canzoni napoletane a partire dal 1835 fino ai tempi nostri.

UN SORRISO CHE AIUTA Il 6 Novembre 1998
Anche quest’anno Grimaldi ha voluto portare alle ospiti dell’Opera Giosuè Signori di Prà il sorriso del Club; quel sorriso che le stesse ospiti aspettano da un anno all’altro.
La Messa è stata celebrata dal Direttore dell’Opera, Don Gianni Zamiti, e poi tutti insieme, mescolati ospiti con ospitati, per condividere le gioie di una cena durante la quale si dona e si riceve affetto.

IL SOGNO DI ICARO Il 20 Novembre 1998
A Villa Spinola abbiamo assistito ad una interessante conferenza fatta dal Generale Costanzo Peter, che ha intrattenuto i presenti sul tema "IL SOGNO DI ICARO".
Il Generale ha illustrato e descritto immagini del paracadutismo militare di ieri e di oggi.L’uditorio ha seguito le parole e le immagini con particolare attenzione.

LA FESTA DEGLI AUGURI Il 12 Dicembre 1998
La preparazione e l’organizzazione del meeting a Villa Spinola è stata accurata ed elegante.
La sala degli specchi, i tavoli apparecchiati e gli addobbi natalizi hanno dato il solito senso di calore e di intimità.L’ ottima cena ed i dolci canti di Natale, eseguiti dal coro sempre più numeroso diretto dall’ottimo maestro Sergio Pettinati, hanno saputo infondere quel senso di calda intimità che ogni anno ricorre in questa particolare occasione.
Tutto è stato bello e, come sempre, è trionfato l’altruismo dato dalle offerte dei soci, dalla lotteria di beneficenza e dai doni che il Club ha distribuito a soci e ospiti.
Una cosa sola è mancata, forse a tutti, la parola di Monsignor Pedemonte che era diventata ormai una istituzione.

ASSEMBLEA DI METÀ ANNO Il 15 Gennaio 1999
L’Assemblea di metà anno è stata convocata, dal Presidente Grimaldi, al DINGHY SNIPE CLUB.
Il Presidente ha riassunto l’attività svolta dal Club fino a quel giorno e ha fornito indicazioni di massima sui futuri meeting per la seconda parte dell’anno Lionistico.
L’amico Bruni, Presidente del Comitato Services, ha descritto il lavoro svolto per l’attuazione del service principale. Infine il socio Oikonomoy ha esibito, illustrandolo, il bozzetto del monumento che sarà eretto presso il giardino della Fondazione di Religione Opera Giosuè Signori.
I soci hanno manifestato al maestro Oikonomoy tutta la loro riconoscenza ed il loro apprezzamento per la disponibilità dimostrata e soprattutto per la genialità del lavoro svolto.
L’Assemblea ha preso atto di tutto ed ha approvato.

ALL’ISTITUTO MARCO POLO Il 22 Gennaio 1999
Il Presidente Grimaldi ha ritenuto di far conoscere ai soci del Club un Istituto che sempre piu' sta assumendo una importante funzione nel campo alberghiero e del turismo.
A tal proposito il Ducale è stato convocato presso l’Istituto Alberghiero Marco Polo ubicato in Albaro in Via Oderico, 10.Gli allievi dell’Istituto hanno preparato una cena molto buona e curata nei minimi particolari, bevande comprese ed alla fine si sono presentati ai commensali.
La Vice Presidente ha illustrato le finalità dell’istituto e lo sviluppo che lo stesso sta assumendo nel campo turistico.
I presenti hanno manifestato la loro soddisfazione si sono complimentati con gli allievi e con i loro docenti.

IL CARNEVALE Il 12 Febbraio 1999
È stata una serata organizzata in modo impeccabile dal Presidente Grimaldi che ha deciso di viverla insieme ad altri Lions Club.
È per questo che ha convocato il meeting presso il Ristorante "I TRE MERLI" unitamente ai soci dei Clubs GENOVA LE CARAVELLE e GENOVA I FORTI.
Si è ballato e giocato ed il risultato è stato un simpatico incontro con gli amici appartenenti alla compagine sociale dei due Club citati; l'incontro si è svolto all’insegna dell’allegria, della concordia dell’amicizia.

LUOGHI DA CONOSCERE Il 5 Marzo 1999
Il Presidente Grimaldi ha organizzato la serata con l’intento di far idealmente viaggiare i soci verso i luoghi piu belli ed esotici della nostra terra. Ha così pensato di invitare a Villa Spinola la professoressa LUISELLA CARRETTA che ci ha raccontato dei suoi viaggi attorno al mondo ed ha sviluppato il tema: "Viaggiare come non avete mai pensato".
Durante la sua esposizione la Signora ha illustrato una serie di splendide diapositive che ci hanno fatto conoscere luoghi impensati.

ASSEMBLEA ELETTORALE Il 19 Marzo 1999 
L’Assemblea per il rinnovo delle cariche, e' stata convocata dal Presidente Grimaldi, a Villa Spinola.
Terminata la cena sono iniziate le operazioni di voto ed alla fine dei lavori sono state elette le nuove cariche.
Roberto Zanetti è stato nominato Presidente del Club per l’anno sociale 1999 - 2000.
L’assemblea ha ringraziato l’amico Zanetti che con grande spirito Lionistico ed in pieno ossequio del motto "WE SERVE" si è fatto carico di guidare il Club in un nuovo anno sociale.

LA CHARTER CON IL GOVERNATORE Il 16 Aprile 1999
Il sesto anniversario della Charter è stato ricordato con una bella ed elegante cerimonia a Villa Spinola 
In concomitanza della serata il Club ha ricevuto la visita del Governatore Lions Giorgio Grazzi.
Durante i festeggiamenti il Club ha vissuto un grande momento di gioia che lascia ben sperare per la vita futura del Ducale. 
Sono stati infatti ammessi quattro nuovi soci i nelle persone di Antonello Cassan, Sergio Testa, Paolo Traverso e Marcello Maugeri.
Il Governatore, unitamente al Presidente Grimaldi, hanno consegnato i riconoscimenti di anzianità agli amici soci: Ettore Sacchi per i 30 anni, Italo Torselli peri 25 anni, Paolo Benvenuti, Giacomo Pizzorno e Aldo Teso per i 10 anni.
I due officers hanno inoltre consegnato il riconoscimento per la presentazione soci gli amici Paolo Benvenuti, Andrea Bruni e Michele Erede.
Al Past President Sergio Pettinati è stato consegnato il premio Excellent unitamente al martello commemorativo per il suo anno di Presidenza.
Il Governatore, che prima del convivio ha presieduto il Consiglio Direttivo del Club, ha chiuso la manifestazione con espressioni di compiacimento e di augurio per il futuro lavoro del Club.

LA CROCIERA DI FINE ANNO Dall’11 Al 16 Maggio 1999
Il presidente Grimaldi, per lo svolgimento della gita sociale, ha pensato di organizzare una crociera sulla nave "COSTA ROMANTICA".
Gli scopi erano quelli di riposare, con la rilassante vita di bordo, le "stanche membra "e visitare, nel contempo, quattro splendide città di grande interesse storico e culturale.
Il programma è stato così articolato:il 12 maggio si è visitata Ajaccio ed il giorno successivo è stata la volta di Tunisi.
Il 14 ed il 15 il Ducale è andato alla scoperta della Valletta a Malta e, sulla via del ritorno, Capri. L’idea si è dimostrata vincente ed i partecipanti hanno trascorso sei magnifi ci giorni di riposo e serenità.

AL MUSEO NAVALE INTERNAZIONALE Il 30 Maggio 1999 
UN ALTRO AMICO CHE CI HA LASCIATI

Su suggerimento dell’amico Manlio Baldizzone, il Presidente ha organizzato una gita ad Imperia per la visita del Museo Navale Internazionale.
Durante il viaggio in pullman, giunti quasi ad Imperia, è arrivata, per telefono, la terribile notizia della scomparsa del socio ed amico GIACOMO PIZZORNO.
Con l’animo pieno di dolore e di tristezza abbiamo visitato il Museo sotto la guida del Comandante Serafini, ma sicuramente il pensiero di tutti era a Genova.
La scelta del Club è stata quella di interrompere la gita e appena dopo il pranzo siamo tornati a casa e buona parte di noi è corso a Villa Montallegro, dove ha trovato solo dolore.
Mino Pizzorno non c’era più; se ne era andato, lasciandoci il ricordo della sua amicizia, della sua disponibilità, della sua compagnia e del suo sorriso.

UNA ROSA PER GENOVA Il 13 Maggio 1999
Anche quest’anno, sotto l’egida del Distretto 108-Ia2, i Clubs Genova Albaro, Genova Boccadasse, Genova Ducale, Genova Le Caravelle, Genova La Superba, Genova Sampierdarena, Genova Sangiorgio Vallescrivia, hanno organizzato al Teatro Carlo Felice la Serata di Gala "Una Rosa per Genova".
Ha presentato lo spettacolo Paolo Zerbini, giornalista della RAI.
Con il tenore, Lions Ugo Benelli, hanno cantato le soprano Bonfandelli, Pacetti, Serra e Zannini, la mezzo soprano Franci, i tenori Cupido, Ford, ed il baritono Servile.
Hanno inoltre preso parte al concerto le voci nuove Giorgio Bertagni mezzosoprano ed il basso-baritono Andrea Porta.
Il Maestro Sirio Restani ha accompagnato al pianoforte.
Alle voci nuove sono state assegnate le borse di studio, offerte, come tutti gli anni, da generosi sponsor.Il ricavato è andato all’Associazione San Marcellino per l’aiuto ai poveri di Genova.

L’ULTIMO MEETING Il 4 Giugno 1999
Il Presidente Grimaldi ha avuto la possibilità di avere, come ospite relatore, una personalità di rilievo internazionale nel campo del giornalismo e della politica.
È così che è stata organizzata una conferenza, presso il Jolly Plaza Hotel, alla quale è intervenuto il giornalista Dott. Jas Gawronski, che ha intrattenuto i presenti sull’argomento; "I protagonisti di fine secolo".
La serata ha riscosso grande successo vuoi per la personalità di spicco dell’oratore vuoi per l’attualità degli argomenti proposti.

ASSEMBLEA DI FINE ANNO Il 16 Giugno 1999
La canonica assemblea di chiusura dell’anno sociale è stata convocata, dal presidente Grimaldi, all’Osteria della Collina sulle alture di Molassana.
Dopo la cena il Presidente ha ricapitolato l’attività svolta durante l’anno lionistico ed ha illustrato la cerimonia, che si terrà il 26 Giugno presso l’Opera Giosuè Signori, durante la quale sarà inaugurato il monumento alla Solidarietà in memoria di Mons. Pedemonte.
L’Assemblea ha poi approvato il bilancio consuntivo letto ed illustrato dal Tesoriere Burrometo.
Il Brindisi e gli auguri per il futuro lavoro del nuovo Presidente Zanetti, che ha ringraziato con un breve intervento, hanno chiuso l’Assemblea e l’anno lionistico 1998 –1999.

INAUGURAZIONE DEL SERVICE PRINCIPALE 26 GIUGNO 1999
Otto mesi ed un giorno dopo la deliberazione dell’Assemblea, che aveva votato di accettare la proposta del Presidente Grimaldi di effettuare, quale service principale, un monumento a memoria dell’opera svolta da Mons. Giovanni Pedemonte, si è svolta la cerimonia inaugurale.
L’opera monumentale, nella sua maestosità, è stata eretta sul terreno dell’Opera Giosuè Signori, in Prà, pronta per essere scoperta ed inaugurata.
La cerimonia si è svolta nell’osservanza di un preciso e meticoloso protocollo, sapientemente approntato dal cerimoniere Roberto Zanetti che ha guidato il gruppo di soci facenti parte del Comitato di Accoglienza.
Sua Eminenza il Cardinale Dionigi Tettamanzi ha concelebrato la messa nella chiesa dedicata a San Pietro presso l’Opera Giosuè Signori.
Subito dopo è iniziata la cerimonia di presentazione guidata dal Cerimoniere Roberto Zanetti che ha dato il benvenuto ai presenti ed ha letto gli scopi del Lions.
Avuta la parola, il Presidente Grimaldi, dopo un breve intervento, ha scoperto il monumento e lo ha idealmente consegnato a Don Gianni Zamiti, Direttore dell’Opera, che ha ringraziato.
Da quel momento si sono avvicendati i vari oratori: il maestro Oikonomoy ha illustrato la sua opera; Padre Tonino Lauro ha esposto i principi del Lionismo; il Presidente della circoscrizione di Prà ha illustrato il contesto urbano dove è ubicata l’Opera Giosuè Signori; Andrea Bruni, Presidente del comitato services, ha esposto l’attività svolta in collaborazione con l’amico Giorgio Oikonomoy e infine, Sua Eccellenza il Cardinale, ha benedetto il monumento.
La manifestazione si è conclusa lasciando una tangibile impronta che esalta, ed esalterà nel tempo, tutti i valori che sprigionano dalla solidarietà.